Cronache dal congresso neve e valanghe – giorno 2

Breckenridge, CO – Martedì 4 ottobre 2016

IMG-20161006-WA0000

Nonostante alle rispettabile quota di Breckenridge (circa 2900 m s.l.m.) l’aria sia piuttosto secca, la seconda giornata dell’ISSW si è aperta con relazioni che sono incentrate alla comprensione, modellazione e previsione delle valanghe di neve bagnata. Oltre alla temperatura, l’oggetto degli studi più recenti, è il Liquid Water Content (Contenuto di Acqua Liquida) parametro che esprime sinteticamente il bilancio energetico della copertura umidificata.
Aumentare l’affidabilità della predizione per questo tipo di minaccia, tipicamente molto rilevante per le vie di accesso o le linee di comunicazione, è di estrema rilevanza per quelle comunità ove i provvedimenti di mitigazione del rischio, ovvero le disposizioni di limitazione al transito, sono mal tollerate quando protratte a lungo.
Il pomeriggio ha visto immancabilmente l’analisi retrospettiva degli incidenti che è sempre di grande interesse per l’individuazione degli eventuali errori comportamentali o di giudizio che, se compresi, generalizzati e diffusi, potrebbero essere evitati in futuro. Tra i tre casi esposti in modo molto approfondito e particolareggiato, anche il caso italiano occorso nella Comba di Cheneil.
È sorprendente che fra i dodici testi nord Americani pubblicati nel corso degli ultimi quindici anni, solo l’8% del totale delle pagine disponibili è effettivamente dedicato ad analizzare il cosiddetto Fattore Umano, secondo l’autore di una interessante dissertazione sul comportamento dei frequentatori di terreni d’avventura. Sono infatti almeno tre gli articoli presentati da altrettanti autori. In particolare fra questi spiccano una ricerca sull’impatto dei Social Media nelle scelte durante una gita e una raccolta dei 10 errori comportamentali più ricorrenti registrati in Canada.
Nell’attesa, vale senz’altro la pena raccogliere e riproporre un’esortazione ricevuta da uno degli oratori: “…rallenta e rifletti sulla decisione che stai prendendo!”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
This entry was posted in Eventi. Bookmark the permalink.