International Commission for Alpine Rescue convention 2016

Borovets, Bulgaria – Mercoledì 19 ottobre 2016

WhatsApp Image 2016-10-19 at 18.11.32

 

È iniziata a Borovets in Bulgaria la convention della International Commission for Alpine Rescue (ICAR). II Servizio Valanghe Italiano, in qualità di membro, è presente a questo importante momento di condivisione e confronto per contribuire in particolare a tutti gli argomenti sviluppati nella Avalanche Rescue Commission. Notevole, anche quest’anno, la partecipazione all’evento, partendo dagli Stati Uniti fino al Giappone passando per tutti i paesi rende quest’occasione un importante aggiornamento su scala globale in tutti gli ambiti della sicurezza in montagna.
La prima giornata è stata dedicata completamente alle prove pratiche svolte sul campo per verificare le tecniche, proporne di nuove e affinare quelle già collaudate. Il tema conduttore della giornata è stato incentrato sugli incidenti in valanga. Le stazioni su cui si sono esercitati e confrontati i delegati delle associazioni e gli enti rappresentati hanno riguardato: l’autosoccorso in valanga (tre soccorritori per volta si sono cimentati in una ricerca di cinque sepolti, di cui due senza ARTVA, in un tempo massimo di cinque minuti), una serie di approfondimenti di ogni singola fase della ricerca, gli aspetti legati alle misure di sicurezza quali Group Check ad inizio gita, le strategie di sondaggio con particolare attenzione al sondaggio slalom, le raccomandazioni legate all’acquisto degli apparecchi ARTVA che sono in commercio, le problematiche conseguenti alle interferenze con altri apparecchi elettronici/metallici, l’utilizzo e l’applicabilità del sistema Recco. Infine le ultime stazioni hanno riguardato le tecniche correlate all’aspetto di medicalizzazione e messa in sicurezza del sepolto in scenari valanghivi ancora ad elevato potenziale rischio di ulteriore distacco.
La giornata è stata lunga ed intensa e non vediamo l’ora di assistere alle presentazioni in aula e vedere quanto siano in grado di coniugare la pratica con la teoria.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
This entry was posted in Progetti. Bookmark the permalink.