Servizio Valanghe Italiano

Un importante contributo per la sicurezza in montagna

Il Servizio Valanghe Italiano è un Organo Tecnico Centrale del Club Alpino Italiano che da oltre 40 anni opera – senza fini di lucro – nel campo della prevenzione di incidenti causati da valanghe. A tal fine realizza e promuove ogni iniziativa utile alla ricerca e alla diffusione di informazioni che riguardano la neve, le valanghe e la meteorologia alpina. Si occupa inoltre di formazione sia in ambito professionale che sportivo e favorisce il contatto tra persone interessate all’argomento.

Un po’ di storia

Il Servizio Valanghe Italiano è nato nel 1966 – per iniziativa di alcuni appassionati sciatori alpinisti – con lo scopo di diminuire il numero di incidenti in montagna provocati dalle valanghe. A quell’epoca, con l’aiuto dell’Istituto Federale per lo Studio della Neve e delle Valanghe di Davos in Svizzera, vennero organizzati i primi corsi in Italia per conseguire il titolo di Esperto in neve e valanghe. A questo primo passo è seguita la realizzazione della prima rete di rilevamento dati meteonivologici e la diffusione dei primi bollettini valanghe dell’arco alpino italiano, che è proseguita fino al 1980, anno in cui hanno iniziato ad operare gli uffici valanghe provinciali e regionali. Da allora il Servizio Valanghe Italiano ha proseguito nella sua opera principale di formazione di personale qualificato e di informazione al pubblico, di coordinamento e contatto tra persone interessate all’argomento nonché di sostegno alla ricerca scientifica.

I nostri compiti

Nel Regolamento del Servizio Valanghe Italiano, approvato dal Consiglio Centrale del CAI nel 1995, vengono elencati – e qui sintetizzati fra altri – i seguenti scopi fondamentali:

  • Acquisire ogni possibile informazione nel campo della neve e delle valanghe.
  • Studiare tali informazioni ed analizzare gli incidenti in valanga – tra il resto – per definire norme comportamentali nell’ambito della prevenzione e della sicurezza; curare la diffusione di tali norme tra i soci CAI e promuoverle anche tra i non soci.
  • Fornire agli altri Organi Tecnici del CAI il supporto tecnico – didattico per la formazione dei loro Istruttori.
  • Promuovere la collaborazione con chiunque nel campo della ricerca e della sperimentazione; fornire supporto tecnico e didattico per l’istruzione.
  • Organizzare corsi di formazione professionale su propria iniziativa e nel contesto delle leggi applicabili.
  • Promuovere incontri con gruppi di studio e di ricerca, organizzare e partecipare a conferenze, seminari e convegni nazionali e internazionali per soci e non soci CAI.
  • Curare la realizzazione e la pubblicazione di manuali e altri supporti didattici.
  • Promuovere e realizzare ogni iniziativa ritenuta utile per avvicinare il maggior numero possibile di persone alle problematiche della neve e delle valanghe, nonché ai principi generali di prevenzione e sicurezza in montagna.

A chi sono rivolte le nostre energie

 Il Servizio Valanghe Italiano si rivolge a tutti coloro che – non solo in ambito professionale – sono interessati allo studio della neve, delle valanghe e della meteorologia alpina nonché a chi vuole praticare attività sportiva in montagna con maggiore coscienza e attenzione rivolte alla sicurezza e alla prevenzione. L’adesione al Servizio Valanghe Italiano è gratuita ed è aperta ai Soci e ai non Soci del Club Alpino Italiano.

Le nostre attività

Il Servizio Valanghe Italiano, per adempiere ai propri compiti svolge un’intensa attività, sia nell’ambito del volontariato che nel campo professionale.

Corsi di formazione professionale

Questi corsi sono ideati per quelle categorie di persone che hanno la necessità di approfondire gli argomenti proposti per svolgere al meglio la loro attività professionale: maestri di sci, guide alpine, addetti alle piste di sci, tecnici del soccorso, personale operante su dighe e linee elettriche, tecnici dell’ANAS, ecc. ecc.
Molti corsi sono di tipo monotematico e sono un’ottima base di aggiornamento: dinamica delle valanghe, opere fermaneve, PIDAV, distacco programmato sono solo alcune delle tipologie dei corsi che hanno visto la partecipazione di numerosi professionisti.

Corsi di formazione alla sicurezza per chi svolge attività sportiva in montagna

 Questi corsi invece sono rivolti a tutti coloro che per svolgere la loro attività sportiva frequentano l’ambiente montano innevato. I corsi sono di vario livello e riguardano le principali discipline sportive: sci alpinismo, sci fuoripista, alpinismo, sci di fondo escursionismo, escursionismo, ecc. ecc.
Anche in questo caso gli argomenti monotematici sono ormai la base dei nostri corsi di formazione e aggiornamento: ricerca con ARVA, condotta di una gita, fattore umano, autosoccorso, meteorologia sono solo alcuni dei temi trattati a vario livello e su tutto il territorio nazionale.

Pubblicazioni

Per diffondere al massimo le conoscenze, il Servizio Valanghe Italiano si impegna nel pubblicare articoli, dispense, libri, depliant e qualsiasi altro documento possa servire per divulgare informazioni atte a favorire la prevenzione di incidenti.
Particolare attenzione viene rivolta alla realizzazione di strumenti didattici per facilitare il compito di chi deve insegnare questi importanti concetti: ad esempio manuali, dispense, diapositive, video e lucidi da proiettare.
“L’esplosivo e la neve” di R. Cresta, “Attenzione: Valanghe” di R. Bolognesi, “Il rischio di valanghe” di W. Munter e le due serie di diapositive su: “Sci alpinismo: neve e valanghe” e “La meteorologia in montagna” sono alcune delle pubblicazioni più recenti del Servizio Valanghe Italiano.

Incontri

 Uno dei compiti principali è quello di facilitare i contatti tra persone interessate all’argomento neve e valanghe; a tal fine vengono organizzati incontri, serate, convegni.
Il Servizio Valanghe Italiano partecipa inoltre a tutte le principali manifestazioni nazionali e internazionali per un continuo aggiornamento dei suoi tecnici e Istruttori.
Da anni inoltre è membro osservatore della CISA–IKAR (Commissione Internazionale di Soccorso Alpino) e partecipa attivamente ai lavori della Commissione Valanghe.

Per diffondere al meglio le proprie conoscenze – sia nel campo sportivo che professionale – il Servizio Valanghe Italiano si avvale della propria Scuola Centrale composta da  tecnici specializzati  continuamente aggiornati, ciascuno nelle proprie materie di competenza. Alcune migliaia di allievi hanno appreso negli anni le tecniche di studio del manto nevoso, di comportamento sul terreno, di ricerca con ARVA, autosoccorso e molto altro ancora.

La commissione

presidenteGabriele Stamegna
vice presidenteUmberto Biagiola
componenteMauro Mazzola
componenteMariano Melloni
componenteIgor Chiambretti
componenteGianandrea Lorenzoni
componenteBruno Brunello
segreteriaRoberto Calzolari